una, dieci, cento, mille fissazioni

perchè accontentarsi di una fissazione quando il mercato ti offre materiali per accontentarne cento? eccone due:

  • LA CORDA , che asseconda la mia passione marinereccia
  • la carta adesiva (vade retro satana tentatore!!! XD) e i cinesi sono fin troppo forniti  a prezzi bassi per non farsi prendere dallo shopping ossessivo compulsivo

 

bagno piccolo.. poco spazio per riporre… aguzzo l’ingegno :)

bagno piccolo.. poco spazio per riporre… aguzzo l’ingegno 🙂

OCCORRENTE:
– scatola in cartone da tagliare a seconda del risultato voluto(io ho usato quelle del caffè americano)
– carta adesiva decorata
– appendini
– strisce adesive (io ho usato queste perchè il biadesivo degli appendini non reggono mai)

ed ecco il risultato:

facile, veloce e dal costo basso, la stessa idea può essere usata per organizzare un angolo studio.

meglio tardi che mai…. calendario dell’avvento

rimanda oggi, rimanda domani, trasloca oggi, trasloca domani, aggiungiamo qualche trafila lavorativa e familiare ed ecco che il mio calendario dell’avvento arriva a ridosso del Natale 😛

Ma poi chi ha detto che non siete in tempo per realizzarlo? Potrebbe essere un calendario con meno giorni, magari fatto come pensierino per i parenti che arrivano da altre città a ridosso del Natale!

IMG_20151130_132936.jpg

Il mio l’ho realizzato per il mio nipotino di 3 anni, ma l’idea può essere tranquillamente adattata a tutte le età cambiando il contenuto dei pacchettini!

Per farlo ho utilizzato contenitori di vario genere:

  • tubi interni della carta igienica,
  • tubi interni del rotolone da cucina
  • contenitori a tubo delle patatine con relativo coperchio in plastica
  • scatole dei cereali

per rifinire ho utilizzato:

  • nastro per pacchi regalo
  • etichette per i numeri prese da  filastrocche.it (consiglio di inserire come modalità di stampa 2 pagine per foglio, le mie sono venute enormi!)

mentre per il “ripieno” vecchie sorpresine degli ovetti e altri giocattolini, sostituibili con caramelle, piccoli trucchi, accessori per capelli, ecc ecc ecc chi più ne ha più ne metta.

REALIZZAZIONE:

Con i rotoli di carta igienica basta un attimo, si piegano i bordi su se stessi formando un pacchettino.

IMG_20151130_131946

I rotoli della carta da cucina l’ho tagliati in 3 parti e ho creato il contenitore come per quelli della carta igienica.

Del tubo delle patatine ho usato solo la parte finale, tagliandola della misura desiderata, ed il tappo (non avevo molto tempo per aggeggiare una chiusura per il resto del tubo)

IMG_20151130_132015

Le scatole dei cereali le ho ritagliate, piegate ed incollate per creare delle mini scatoline.

IMG_20151130_132002

Una volta riempiti con i regalini ho fatto un fiocco con il nastro per pacchi regalo col quale ho legato anche il tag con il numero.

Per il contenitore ho utilizzato un cestino in vimini rivestito con dei tovaglioli natalizi.

Buon Natale, buono spacchettamento di regali ma soprattutto buona scorpacciata!

 

 

 

ed ecco che grazie a TRND.com ti ritrovi tester di tesa Powerstrips®!

innanzitutto scusate per l’assenza ! Sono tornata per raccontarvi della mia nuova avventura, tempo fa mi sono iscritta al sito www.trnd.com, sito nato sia per i sondaggi ma soprattutto per permettere agli utenti come me e come voi di poter testare prodotti e questa volta sono stata scelta per testare TESA POWERSTRIP, una linea innovativa di strisce biadesive e ganci attacca-stacca.

Pochi giorni fa mi è arrivato il kit composto da una marea di prodotti da provare per me e per voi e via alla prova e al libero utilizzo di idee!

lo starter kit conteneva:

  • 1 confezione TESA POWERSTRIPS LARGE
  • 1 confezione di TESA POWERSTRIPS GANCI DECO
  • 1 confezione di TESA POWERSTRIPS GANCI LARGE OVALI
  • 1 GHIRLANDA “HAPPY BIRTHDAY”
  • 1 leaflet informativo TESA POWERSTRIPS

E…….per voi!!!!

  • 20 cards contenenti 4 TESA POWERSTRIPS POSTER
  • 40 strisce di TESA POWERSTRIPS LARGE

ovviamente strips e ganci sono disposizione vostra ma soprattutto della vostra creatività , questo progetto è nato si per far conoscere il prodotto ma anche per metterne alla prova la durata ed i possibili utilizzi.

questo è il traguardo che mi sono posta e la sfida che ho accettato, nei prossimi giorni posterò quello che propone l’azienda, le idee di organizzazione proposte da me da voi ed i risultati delle nostre prove! fatevi avanti, i campioni ancora sono disponibili, proviamoli e mettiamoli alla prova!!

a presto

per voi...
per voi…
da testare anche insieme ...
da testare anche insieme …

Quando la necessità aguzza l’ingegno…….

Alla mia età non ho ancora imparato a buttare niente…. il risultato??? L’invasione della carta stampata!!! Quantitativi industriali di riviste, fumetti e libri! Sono l’unica?! Mmmmmm non credo proprio ! 😀

Quindi ecco alcune idee che mi sono venute per dargli un senso, tutte realizzabili a costi più o meno contenuti.

Scusate i disegni inguardabili ma sono schizzi buttati giù al volo man mano che mi venivano le idee, in più sono senza scanner e ecco il risultato 😛 spero si capiscano.

# 1 – libreria

due o 3 mensole , qualche pila di riviste ed ecco il risultato:

IMG_20150806_154635

è adattissimo come mobile d’emergenza in attesa di acquistarne uno “serio ”

#2 – tavolinetto

occorrono: un ripiano , nastro/corda, pile di libri/riviste

IMG_20150806_154853

Il nastro serve sia come decoro che per rendere stabile la pila di riviste/libri

Per un tavolinetto più lungo basta prevedere due appoggi, quindi due pile invece che una ed i fori ad entrambe le estremità del ripiano

IMG_20150806_154917

# 3 – restyling di un vecchio tavolo 

L’idea è basata sul rivestire un piano (es. un vecchio tavolo, la scrivania della camera dei bimbi o la vostra perchè no o ancora un bancale, tanto di moda al giorno d’oggi)

IMG_20150806_154755

Si possono usare solo le copertine dei fumetti o delle riviste (decoupage) o direttamente tutto il fascicolo, basterà eliminare le pagine in eccesso di quelli più spessi.

Nel secondo caso per evitare di vedere i diversi strati basterà realizzare un profilino in metallo o legno che vada a coprirli, per fissarlo bastano vitine  chiodi.

Per rifinire e rendere lavabile il piano si possono usare: vetro, plexiglas, fogli di PVC venduti al metro (scelta più economica), tutti reperibili nei negozi di bricolage.

#4 Teca/tavolino per riporre dei fumetti o delle riviste da collezione

questa più che un’idea di riutilizzo è un idea per riporli ed esporli, si basa sul creare una teca da utilizzare come piano d’appoggio, con dimensioni variabili in base alla quantità di contenuto.

IMG_20150806_162058

Sicuramente vanno tutte perfezionate, quindi ben vengano consigli idee e suggerimenti e magari qualche foto ^_^

A presto

Tiragraffi fatto in casa

Beh, da qualche parte devo pur iniziare e tanto per cambiare inizio con un’idea per far felici i gatti: un bel tiragraffi fatto in casa!

Avendo tre gatti e finanze risicate non posso certamente comprare di continuo ninnoli e giocarelli per loro, i giochi per gatti si sa hanno svariati problemini: costano non proprio pochissimo anche se spesso sono fatti con materiali da due soldi, se messi alla prova con 3 gatti non hanno una vita lunghissima, spesso e volentieri il gatto nemmeno li guarda e preferisce giocare con buste/scatole di cartone/ecc ecc

Ed ecco qua l’idea: un tiragraffi fatto in casa con materiale riciclato, con una vita pressochè infinita perchè rinnovabile di continuo sostituendo i pezzi, fatto anche con il cartone che i gatti (almeno i miei si) pare amino particolarmente !

Tiragraffi
ecco il tiragraffi che sto finendo 😉

Per realizzarlo non servono molte cose :

  1. una barra filettata che potete trovare un tutte le ferramenta a un costo di circa 1 €
  2. un dado a risvolto, un dado normale e una rondella
  3. un quadrato di legno (io l’ho recuperato da un vecchio tiragraffi ma potete usare ciò che volete, visti i trucioli che si creeranno anche un vassoio andrà benissimo)
  4. taaaaaanto cartone e un taglierino

Si parte fissando la barra al legno con i dadi e la rondella (quello con risvolto va sotto e si infila avvitando la barra e aiutandosi con un martello). Sulla barra andranno infilati millemilamilioni di quadrati di cartone fino a raggiungere l’altezza desiderata, i miei sono all’incirca 10 x 10 cm, alcuni sono semplicemente degli avanzi con dimensioni varie; man mano che i gatti si faranno le unghie consumando il cartone basterà sostituirlo con dei pezzi nuovi !

Ovviamente sono ben accetti idee, proposte e suggerimenti.

Buon divertimento!